Notifiche
Cancella tutti

Spirometria refertata

1 Post
1 Utenti
1 Likes
128 Visualizzazioni
0
Topic starter

La spirometria deve essere refertata?

1 risposta
0
Topic starter
La spirometria deve essere valutata, interpretata e refertata dal medico. La valutazione del medico deve prendere in considerazione la qualità dell’accertamento, il confronto con  valori di riferimento opportunamente scelti ed indicati, il confronto longitudinale con precedenti esami dello stesso soggetto. 
 
La refertazione della spirometria non consiste nella diagnosi di un eventuale patologia broncopolmonare, ma nel valutare se l’esito della prova rientri nella norma o se indichi invece un’insufficienza respiratoria, di che tipo e di che grado.
 
La refertazione della spirometria in medicina del lavoro spetta al medico del lavoro, che tra l’altro nel suo percorso universitario riceve in merito una specifica formazione.  Se il medico del lavoro riceve un esame già refertato deve comunque rivederlo criticamente, in quanto l’approccio interpretativo in medicina del lavoro, che si riferisce per lo più a soggetti sani, può essere diverso da quello clinico riferito a soggetti affetti da specifiche patologie. Inoltre solo il medico competente può effettuare il confronto con esami precedenti dello stesso soggetto.
 
In caso di dubbi diagnostici il medico competente può chiedere una consulenza specialistica. La spirometria deve essere firmata dal medico che l’ha refertata che si assume la responsabilità della corretta esecuzione eventualmente effettuata dall’infermiere.